La cura definitiva del dolore cervicale

Ogni persona ha un dolore DIVERSO rispetto ad un’altra persona.


Per darti la terapia efficace per te, per la tua storia, la cosa più importante per noi è la prima valutazione che ci permette di comprendere il tuo disturbo.

La valutazione ci permette di aiutare te ad avere chiaramente il quadro del tuo problema, guardando a fattori che finora nel tuo caso, nessuno ha mai valutato: i multifattori del tuo dolore cervicale.

Il dolore persistente è causato da più di un fattore e non dipende solo dalla postura o solo dall’ernia, GUARDA IL VIDEO:

La cura del dolore cervicale che non passa è molto diversa dalla cura degli altri tipi di dolore, è necessaria una conoscenza approfondita di questo metodo che ti possiamo proporre in modo completo perchè da anni ci siamo focalizzati nel curare il dolore persistente.

Numeri alla mano, centinaia e centinaia di persone hanno risolto il loro dolore cervicale e hanno cambiato il destino della loro vita, che prima di incontrarci era sempre più condizionato dalla pena del dolore.

E tu puoi fare altrettanto: ti diremo come fare per avere tu il controllo sul tuo dolore, cosa fare per non farlo tornare mai più, anche se hai un’ernia o una lunga storia di farmaci.

ERRORI DA EVITARE?

1.Aspettare che il dolore sia più forte per decidere di curarti,

2. Aspettare che i farmaci non facciano più effetto,

3. Sperare che il dolore non peggiorerà.

Questi 3 errori ti impediscono di guarire e ti tengono legato al tuo problema.

Se hai deciso di liberarti dal dolore puoi contattarci subito per capire il nostro metodo di cura.
Con la prima valutazione avrai il quadro completo dei fattori che continuano a causare il tuo dolore, faremo in modo che il dolore non ti torni più!!


Per essere contattato dallo studio Fisios di Rosà e ricevere un appuntamento di valutazione inserisci il tuo nome, cognome, telefono ed indirizzo email nella form contatti che trovi cliccando qui.
È questo il momento giusto per farlo!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *