Il dolore cervicale

Stai per conoscere il metodo terapeutico che ti porterà al miglioramento della Tensione e della Rigidità in un tempo abbastanza veloce, in modo semplice e piacevole.

Questo metodo è frutto di 23 anni di studio ed esperienza clinica con il paziente, che mi hanno portato ad essere semplice e schematica nello spiegare il dolore.

Molte persone soffrono di un dolore causato da un danno anatomico, come l’ernia del disco o la protrusione. Altri soffrono a causa di un problema posturale.

Le persone che soffrono di un dolore persistente hanno spesso la sensazione che in un punto preciso esista un danno non ancora individuato.

Ferma per un attimo la ricerca della causa che ha scatenato il tuo disturbo e ascolta cosa ha definito la scienza dopo anni e anni di ricerche su questo argomento.

Se il tuo disturbo è iniziato da meno di 6 settimane il corpo in questo periodo tende spontaneamente alla guarigione.

Puoi chiedere la consulenza di un professionista medico o fisioterapista per essere aiutato ad ottenere una guarigione rapida e completa o per diminuire l’intensità del dolore.

Se invece hai Dolore e/o Tensione e/o Rigidità da oltre 6 settimane hai un disturbo che si definisce “persistente”.

Il dolore al collo può essere continuo, cioè una persona può soffrire costantemente di questo problema, oppure il disturbo dura un periodo, poi passa e si ripresenta dopo un po’ di tempo. In questo caso si definisce “ricorrente”.

La percentuale di persone che soffrono di dolore muscolo-articolare è molto alta. Molti di loro non guariscono del tutto.

Nel tempo il dolore al collo diviene sempre più forte e si presenta sempre più spesso, coinvolgendo altre zone del corpo e coinvolgendo la sfera mentale e relazionale della persona che ne soffre.

A seconda dell’intensità e della durata dei tuoi sintomi, il dolore al collo si presenta anche come:

  • Dolore verso la zona dorsale o toracica,
  • Dolore verso la testa o la zona del volto,
  • Dolore irradiato all’arto superiore (spalla, braccio, gomito, mano),
  • Vertigine,
  • Cefalea,
  • Nausea.

Inoltre a seconda dell’intensità e della durata, i tuoi sintomi possono essere così irritanti per te da coinvolgere anche le funzioni superiori e quindi puoi provare:

  • scarsa concentrazione,
  • scarso desiderio di relazioni,
  • irritabilità,
  • cattivo umore,
  • insonnia,
  • alterazioni dell’appetito,
  • ansia.

A seconda della severità dei tuoi sintomi, puoi avvertire anche alterazione della sensibilità:

  • Diminuzione della sensibilità corporea,
  • Ipersensibilità,
  • Formicolio.

Si può anche presentare con perdita della forza e della capacità dei muscoli di contrarsi in modo adeguato.

Quando una zona del corpo soffre di dolore persistente avviene sempre un’alterazione di funzionamento del nervo, ovvero una sensibilizzazione.

Questo predispone allo sviluppo di ulteriori problemi per il nostro corpo.

Ad esempio, una persona che soffre di un disturbo cervico-dorsale può sviluppare tendiniti e borsiti alla spalla o lungo l’arto superiore.

Potrà inoltre riscontrare una progressiva rigidità alla colonna vertebrale, che può portare nel tempo a dolore dorsale e lombare, ridotto movimento del diaframma, dolori al petto o disturbi addominali.

Tutti i disturbi appena descritti sono sintomi a cui puoi andare incontro se soffri di un dolore persistente e non ti attivi velocemente per risolvere la tua situazione.

Le dinamiche appena descritte non sono rare nella pratica clinica di un medico o di un fisioterapista.
Forse hai già notato su di te alcuni di questi segnali?

Non ti preoccupare una soluzione c’è.

Che differenza c’è rispetto alle altre cose che ti propongono?

Te lo dico subito.
Ci sono dei rimedi che servono a dare solo un SOLLIEVO MOMENTANEO:

gocce di olio essenziale di lavanda sul collo, esercizi di stretching, noccioli di ciliegia riscaldati, massaggi più o meno professionali, per non parlare dei farmaci antinfiammatori che in caso di assunzione per tempi prolungati possono danneggiare alcuni organi senza che tu te ne accorga, e così via.

Una buona notizia è che esiste anche il metodo che offre BENEFICI DURATURI!

Il metodo GiustoTono corregge la tua situazione, ovvero il tuo squilibrio che genera tensione e debolezza muscolare e rende la colonna vertebrale fragile.

Clicca questo link per essere contattato ed eseguire una consulenza personale presso Fisios a Rosà

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *